Home » Servizi per Voi » Progetto d'intervento con ammalati oncologici

Progetto d'intervento con ammalati oncologici

Progetto d'intervento con ammalati oncologici - La cura di sé

 L’uomo da sempre usa l’espressione artistica per esprimere il suo mondo interiore e attenuare le sue sofferenze. 

L’Arteterapia è basata principalmente sull’effetto benefico del fare arte. Si tratta di una disciplina che viene utilizzata in diversi ambiti applicativi, come strumento di introspezione, crescita personale e benessere. Le sue finalità non sono didattiche, ma espressive e terapeutiche, pertanto, non essendo richieste competenze specifiche, può essere sperimentata da chiunque.  

Una componente fondamentale dell’arteterapia è la relazione: l’elemento sul quale maggiormente si concentra questa disciplina è la globalità della persona. L’arteterapeuta sorregge e conduce l’attività nell’uso dei materiali artistici favorendo l’emersione del mondo interiore, mediante la  creazione di elaborati artistici.  

Gli stati interiori, i pensieri, le sensazioni, le emozioni possono essere rappresentate con colori, forme, simboli e metafore con maggiore facilità; vi sono infatti emozioni, relative a vissuti traumatici, che le parole non riescono esprimere.  

In un atelier di arteterapia vi è un clima di accoglienza, di ascolto empatico, di non giudizio, di rispetto per le opere e i loro contenuti; la persona è libera di esprimersi. L'atelier dove si svolgono gli incontri diviene man mano uno spazio simbolico, oltre che fisico, ed è fondamentale che chi partecipa all'attività possa considerarlo un luogo riconoscibile e protetto. Per questo motivo, è importante che sia garantita la massima riservatezza sia durante il processo artistico che durante l'eventuale verbalizzazione in merito alle opere prodotte. 

L’attività potrà rivolgersi a tutti i malati oncologici, oppure, nello specifico, alle donne che hanno subito una mastectomia o un’isterectomia. 

Il gruppo di lavoro dovrà essere limitato in modo che possa crearsi  un clima di maggiore intimità e affinché l’arteterapeuta possa fornire l’adeguata attenzione ad ogni utente. 

Le attività consentiranno di sperimentare in libertà e autonomia l’uso di vari materiali artistici, e tecniche,  con lo scopo di creare elaborati artistici che esprimano vissuti, stati d’animo e raccontino di sé. Al lavoro creativo segue solitamente una verbalizzazione sui lavori e sulle sensazioni scaturite dal fare creativo. Non si tratta di un’interpretazione di tipo psicoanalitico, ma di una semplice condivisione, riflessione e auto-osservazione: è l’utente che decide in che misura avvicinare alcune tematiche sensibili. Vi è infatti, da parte dell’arteterapeuta  rispetto del timing e dei bisogni individuali.  

L’arteterapia offerta ai pazienti oncologici può costituire  un valido strumento per migliorare la loro qualità di vita. I benefici che essa può offrire sono svariati, poiché non solo viene offerto uno spazio in cui prendersi cura di sé, ma l’attività artistica e l’uso dei materiali artistici favoriscono il rilassamento e i processi di autoregolazione, pertanto l’arteterapia può essere utile per contrastare gli stati ansiosi. 

Il fare artistico è rinvigorente, piacevole e stimolante; favorisce l’esplorazione del mondo interiore; fornisce un linguaggio complementare a quello verbale; facilita l’elaborazione di temi inerenti l’immagine corporea; permette di sperimentare e riconoscere  capacità personali; facilita la condivisione di tematiche personali con persone che attraversano situazioni simili, riducendo quella sensazione di isolamento, contrastando altresì gli stati depressivi; contribuisce a dare un senso di continuità di sé consentendo l’integrazione di un prima e di un dopo la diagnosi. 

Nell'offerta dei materiali e degli stimoli artistici si tiene conto delle potenzialità e delle caratteristiche individuali, quindi le proposte possono variare ed arricchirsi a seconda della specificità dei percorsi e delle esigenze del gruppo.                         

Per informazioni: 

Brigida Zucchetti – arteterapeuta - (cell. 3492205008 – brygy@libero.it)

La cura di sé

Il Blog del Sito

Link Amici

Link Amici - La cura di sé

sonia scarpante

Link Amici - La cura di sé

amolavitaonlus

Link Amici - La cura di sé

campoteatrale

Link Amici - La cura di sé

rosa per la vita

Link Amici - La cura di sé

vivere sano quotidianamente

Link Amici - La cura di sé

manara medical center

Link Amici - La cura di sé

Volontari per un giorno

Link Amici - La cura di sé

Associazione Il Portico