Home » Scrittura terapeutica » Le domande giuste e quelle sbagliate

Le domande giuste e quelle sbagliate

Le domande giuste e quelle sbagliate - La cura di sé

Ieri Monsignor Delpini, arcivescovo di Milano, ha commentato il passo del vangelo che parlava della guarigione dell'uomo nato cieco esordiendo con queste parole:

"Domande, Domande, questo è il momento delle domande." Tutti ci stiamo chiedendo da dove arrivi il corona virus, di chi è la colpa, perché è così contagioso. Viviamo in un mondo sbagliato? La fantasia si è scatenata nelle risposte. Si è parlato di pipistrelli, di inquinamento ambientale, di guerra batteriologica e chi più ne ha più ne metta.

Monsignor Delpini ci riporta alla concretezza avvertendoci che queste sono domande sbagliate. 

Che il mondo sia sbagliato e che stia andando verso la catastrofe è cosa risaputa. Con il nostro tacito consenso abbiamo permesso a chi aveva il potere nelle mani di fare scelte che hanno portato ad avvelenare l'aria, inquinare le acque, fare guerre fratricide.  La storia ci parla di "psicopatici" che puntualmente arrivano sulla scena mondiale per destabilizzarci, spingerci al consumismo sfrenato, e allontanarci dai nostri valori. Ne possiamo ricordare qualcuno, in realtà sono molti di più e ben distribuiti per avere un controllo capillare. E non sono nemmeno una razza in via di estinzione. Ricordiamo un re che per non perdere il suo potere ordina la strage degli innocenti, un imperatore che fa bruciare la sua città per goderne lo spettacolo (forse una leggenda) ma con un risvolto reale tragico : la persecuzione dei primi cristiani. Ed ancora un dittatore che per realizzare la sua razza perfetta perseguita centinaia di migliaia di ebrei. Concludo questa breve lista con un fanatico religioso che in nome del suo Dio ha seminato morti e terrorismo al suo passaggio e distrutto intere città testimoni di antiche civiltà. 

Mi sono sempre chiesta come mai gli ebrei non si sono mai ribellati alla persecuzione. Forse perché la loro fede glielo impediva? o forse perché catturati a piccoli gruppi si sono sentiti impotenti?  Sta di fatto che tutti sono saliti su quei treni come pecore al macello.

Domande sbagliate direbbe monsignor Delpini. La domanda giusta che devo/dobbiamo farci è questa : cosa posso/possiamo fare adesso perché ciò non si ripeta?

Questa la domanda  che dobbiamo sempre porci quando il male ci sovrasta. Il male chiunque lo abbia generato e chiunque ne sia la causa cerca sempre alleati. La sua proliferazione ci vede tutti coinvolti e tutti complici . Ci siamo fatti catturare dalle sue lusinghe, dalle sue promesse ed adesso ne paghiamo le conseguenze. Il male è tenebra che ottenebra le nostre menti. Ma è ancora tutto nelle nostre mani, nelle domande giuste che sapremo porre e nelle risposte altruiste e responsabili che sapremo dare.

Il bene è lucidità , è consapevolezza  delle proprie responsabilità, è luce che illumina le nostre vite e ci salva dal baratro.

Gesù in un passo del vangelo vede degli uomini che si preparano a lapidare un'adultera. Si avvicina e chiede : chi di voi è senza peccato?  

Domanda giusta al momento giusto. Il racconto si conclude con gli accusatori che in silenzio , uno alla volta depongono la loro pietra e si allontanano.

Franca

La cura di sé

Il Blog del Sito

Link Amici

Link Amici - La cura di sé

sonia scarpante

Link Amici - La cura di sé

Club Medici

Link Amici - La cura di sé

campoteatrale

Link Amici - La cura di sé

rosa per la vita

Link Amici - La cura di sé

vivere sano quotidianamente

Link Amici - La cura di sé

manara medical center

Link Amici - La cura di sé

Volontari per un giorno

Link Amici - La cura di sé

Associazione Il Portico

Link Amici - La cura di sé

e.learning Kibitzer

Link Amici - La cura di sé

Farma e Benessere

Link Amici - La cura di sé

Forever Living Products - Aloe Vera pagina dello store

Link Amici - La cura di sé

Amo La Vita Onlus

Link Amici - La cura di sé

Scatti d'autore

Link Amici - La cura di sé

Onconauti